Veneto, Rivoluzione Animalista: su caccia doppia faccia presidente Zaia

caccia rivoluzione animalista

Siamo sconcertati e arrabbiati per il voltafaccia del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che prima vieta la caccia, in seguito all’emergenza maltempo che ha colpito nei giorni scorsi il territorio, e poi, quasi folgorato sulla via di Damasco, si rimangia tutto e revocail provvedimento con la sola esclusione dell’alto vicentino e del bellunese.

Si tratta di un cambio decisionale vergognoso e illogico, che colloca l’amministrazione regionale come nemica degli animali selvatici e amica delle lobby venatorie, che adesso staranno stappando lo champagne per la scelta del presidente della Regione Veneto. Insomma, Zaia getta la maschera ma Rivoluzione Animalista continuerà a opporsi a simili prese di posizione, dannose per gli animali e per la pubblica incolumità.

Così, in una nota, il segretario nazionale del partito “Rivoluzione Animalista”, Gabriella Caramanica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy