Toscana, Coronavirus: il divieto di attività motoria è una fake news

In questi giorni sta circolando sulla Rete, in particolare su chat e social, l’ennesima “bufala” che diffonde notizie errate e prive di fondamento.

Si tratta della presunta ordinanza n. 47 del 30 aprile 2020 della Regione Toscana in base alla quale sarebbe stata revocata la possibilità di svolgere attività motoria nella regione e che il provvedimento sarebbe dovuto alle misure straordinarie per il contrasto e il contenimento del Covid-19.

La Regione ha smentito il documento, bollandolo come “fake news”, ed ha presentato una denuncia alla Polizia postale di Firenze, per falso materiale e ideologico. Resta quindi in vigore l’ordinanza che permette l’attività motoria nel proprio comune.

Quando si apprende una notizia di questo genere è fondamentale verificarne l’autenticità consultando il sito ufficiale dell’ente, in questo caso la Regione Toscana, diffidando di altre fonti poco attendibili o che non siano immediatamente riscontrabili.

In caso di dubbi potete fare una segnalazione alla Polizia postale.

Fonte: Polizia di Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy