Tensioni nella royal family: la colpa è di Meghan Markle?

Tensioni nella royal family

Tensioni nella royal family: tutta colpa di Meghan Markle? Ecco come sono cambiate le cose dal giorno delle nozze

Da diverso tempo si vocifera che al palazzo reale inglese le tensioni tra alcuni esponenti della famiglia reale siano abbastanza elevate. Inizialmente, con il matrimonio avvenuto il 19 maggio scorso, Meghan Markle aveva ottenuto molta simpatia tra il popolo reale, anche per via delle sue “cadute di stile” che la rendevano molto simile alla bellissima Lady Diana. A molti, in effetti, la Markle sembrava ricordare la principessa tanto amata dagli inglesi, morta prematuramente in un tragico incidente stradale di moltissimi anni fa: non solo per la sua spontaneità, con la quale sembrava contrastare anche il più gelido dei sovrani, ma anche per la sua semplicità e per lo splendido sorriso con il quale ha conquistato tutti, principe Carlo compreso.

Non è un caso che, proprio in quei tempi – e si parla solo di qualche mese fa – la bellissima Meghan sembrasse quasi oscurare la cognata Kate Middleton, decisamente più avvezza al rispetto delle etichette e forse troppo formale per un popolo che amava la spontaneità di Lady Diana e che sembrava rivedere quella stessa spontaneità proprio nella moglie di Harry.

Oggi, però, le cose sembrano ben diverse da un tempo, e Meghan non sembra più attirare lo stesso interesse e le stesse attenzioni dal popolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy