Padova: organizzazione criminale investiva in Bitcoin i proventi dello spaccio

investiva in Bitcoin i proventi dello spaccio

Reinvestivano i guadagni dello spaccio di droga acquistando monete virtuali, “Bitcoin”. I responsabili sono appartenenti ad un gruppo criminale fermato a Padova dai poliziotti della Squadra mobile, del Servizio centrale operativo e del Servizio Polizia scientifica.

In tutto sono state arrestate sette persone, due delle quali sono agli arresti domiciliari; una persona è stata denunciata con obbligo di presentazione alla polizia. Sono responsabili di traffico di sostanze stupefacenti.

I poliziotti hanno scoperto che l’organizzazione criminale gestiva lo spaccio di droga da un appartamento preso in affitto a Padova.

Nel corso delle indagini, effettuate con pedinamenti, appostamenti e intercettazioni, e condotta con l’ausilio di agenti sotto copertura sono stati sequestrati 100 chili di sostanze stupefacenti e 205 mila euro in contanti.

Fonte: Polizia di Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy