Maritato (AT): “reddito di cittadinanza? Lo pagheremo per gli immigrati; beffa dal governo pentastellato”

reddito di cittadinanza

Nelle scorse ore il Senato ha approvato in via definitiva il decretone del governo gialloverde, che prevede tra le altre cose il reddito di cittadinanza. Un provvedimento che lascia molti dubbi e perplessità, che si fonda su principi assistenzialistici e rischia di incidere sull’incremento del lavoro nero senza rilanciare quindi l’occupazione e il lavoro.

Inoltre, le ultime stime a disposizione ci dicono che i richiedenti del reddito di cittadinanza sono per lo più stranieri e over 50. È bassa la percentuale di richieste per il sussidio da parte dei giovani under 30, la quale si rialza un po’ nel caso del Sud. Un dato che sorprende soprattutto per quanto riguarda gli stranieri: sulla questione ci saremmo aspettati decisamente requisiti di accesso più severi e puntuali.

Infatti a pagare il reddito di cittadinanza a oltre 200mila immigrati saranno gli italiani, costretti a subire un aumento del 27% della pressione fiscale. Questo governo decanta tanto “Prima gli Italiani”, evidentemente solo a parole, siamo di fronte a una vera beffa pentastellata.

Così, in una nota, il presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy