Esce oggi il singolo “Alta Quota” di Germano Seggio, che anticipa l’omonimo album in uscita il 9 novembre

singolo alta quota

Questa sera showcase di presentazione al Mob di Palermo

Da oggi, venerdì 26 ottobre, è disponibile in streaming e su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo del chitarrista siciliano GERMANO SEGGIO “Alta Quota”, che anticipa l’omonimo album in uscita il 9 novembre (distribuito da Azzurra Music). Sempre da oggi è online anche il video del singolo, visibile sotto:

Il video “Alta Quota”, firmato da Alex D’Emilia e Michele Genovese, è un susseguirsi di stupende immagini a cui fanno da sfondo le Tre cime di Lavaredo, simbolo delle Dolomiti. Germano è immerso nella neve, suona la sua chitarra elettrica che prende energia e forza direttamente dal terreno, giocando durante il corso del video con gli elementi naturali attorno a lui.

Per un siciliano come me – afferma Germano Seggio – non è stata un’impresa facile girare il video a -25°, ma ho deciso di raggiungere uno dei posti più alti d’Italia perché soltanto lassù mi sento veramente vicino a Dio.

Questa sera il chitarrista presenterà il video presso il MOB di Palermo (via San Lorenzo 273/a – ore 21:30 – ingresso 5€ con consumazione). Durante la serata verranno eseguiti live in anteprima i brani inediti, un’occasione unica ed esclusiva con cui Germano, scegliendo proprio Palermo come prima tappa di presentazione del nuovo album, ha voluto omaggiare la Sicilia e i suoi raiser e follower.

Terzo progetto discografico dell’artista, “Alta Quota” è un concept album che trae ispirazione dalle Dolomiti, coniugando pop, rock e natura. Le nove tracce che compongono l’album, sette brani inediti più la famosa “Mad World” riarrangiata in due versioni, hanno come fil rouge i luoghi incantevoli delle Dolomiti: da “Braies”, a “Corno Bianco”, ad “Anterselva”, a “49 bis”, che è la strada che attraversa la Val Pusteria e conduce oltre confine a Lienz, ad “Alta Quota”, la title-track, che è anche l’unico brano eseguito soltanto con la chitarra.

Cinque anni fa perdevo mio papà, – spiega Germano – ed è proprio a lui che dedico l’intero album, segnando la profondità del legame che ci ha uniti sin da quando, all’età di 8 anni, mi ha fatto imbracciare la prima chitarra, trasmettendomi così la passione per l’amata sei corde!

Ufficio Stampa: Parole & Dintorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy