E’ fiorentino il campione del mondo di biliardo

Un derby da brivido in finale: già prima dell’inizio si sapeva che il nuovo campione del mondo di biliardo sarebbe stato fiorentino. Si trattava solo di sapere se sarebbe stato il fiorentino doc Matteo Gualemi, 27 anni, o il 45enne Sandro Giachetti, di Ponte a Signa. Ha vinto Gualemi: il più giovane. L’allievo che batte il maestro, in un certo senso, anche se il vero maestro di tutti e due è il grande Carlo Cifalà.

Terra di grande tradizione di biliardo, la Toscana, in particolare Firenze. E infatti a Milano, al 22° campionato del mondo, il capoluogo ha portato in finale due suoi rappresentanti. Amici che si sono sfidati tanti, che hanno giocato moltissimo l’uno contro l’altro. E nella finale dei 5 birilli è stata una partita di testa, come altrimenti non poteva essere, tirata fino al 4-3 finale con il quale Gualemi ha concluso un cammino straordinatio che lo ha portato sul tetto del mondo tra gli applausi del pubblico milanese.

“Sull’ultimo tiro la stecca pesava tre o quattro chili – dice a fine incontro un emozionato Gualemi – All’inizio ero molto contratto. E’ difficile trovare le parole… avrò bisogno di un mesetto per realizzare. Sono strafelice”.

Sportivo ovviamente Giachetti (foto sotto): “Essere vicecampione del mondo è una grande soddisfazione. Questo tipo di competizioni mi porta bene: secondo e terzo agli Europei, secondo al Mondiale… Matte? Con lui abbiamo viaggiato tanto, giocato tanto insieme… Vorrei riservare un pensiero per Carlo Cifalà, maestro di tutti noi”. E Firenze è sul tetto del mondo del tappeto verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *